Organic chair, VITRA

1940. Charles Eames e Eero Saarien, Vitra.

La Organic Chair – una piccola e confortevole poltroncina da lettura – fu progettata in varie versioni per il concorso ‘Organic Design in Home Furnishings’ organizzato nel 1940 dal Museum of Modern Art di New York.

Il suo design dalle forme scultoree costituiva un progetto d‘avanguardia che i due designers poterono mostrare al pubblico internazionale.

Il premio per la tipologia della sedia fu assegnato a ad Eames e Saarien  per un modello con sedile in legno compensato, sorretto da quattro sottili gambe di legno.

Purtroppo per motivi legati alle tecniche di fabbricazione la poltroncina non andò mai in produzione.

Solo dopo il 1950 fu possibile produrre in serie e commercializzare scocche di forma organica, come quelle della famosa Plastic Armchair di Charles e Ray Eames o della Tulip Chair di Saarinen.
L‘Organic Chair è anche disponibile nella versione Organic Highback con schienale allungato e braccioli più ampi e lunghi.

La versione Organic Conference è adatta come sedia per tavoli.

Questa sedia è da sempre considerata un iconico classico di design.

Materiali:

– Scocca: laminato.

– Imbottitura: schiuma poliuretanica con rivestimento in tessuto.

– Gambe: frassino nero o rovere naturale.

– Pattini: dotata di pattini in plastica per moquette, pattini con inserti in feltro per pavimenti rigidi inclusi.


NOTE STORICHE – CHARLES EAMES & EERO SAARIEN

Nel 1923 George Goug Booth, editore del Detroit News, fonda nel Michigan la Kranbrook Academy of Art di Bloomfield Hills e chiama a dirigerla il progettista finlandese Elien Saarinen.

Qui si forma la generazione di designer americani del dopoguerra, tra cui Eero Saarinen (figlio del direttore) e Charles Eames.

Assieme, i progettisti contribuiscono dando vita ad una fertile contaminazione tra il design scandinavo e quello statunitense.

Nel 1940 vincono il concorso Organic design in home furnishing indetto dal MoMa con due diversi progetti.

Dal dopoguerra in poi i due designer prendono strade diverse e legano gran parte della loro produzione a due note aziende: Eams realizza per Herman Miller sedute caratterizzate dalla discontinuità delle parti che riconducono alla poltrona da conversazione A3501 , mentre Saarinen si lega alla Knoll con modelli distinti dalla monoliticità.

Fonte: Repubblica 2008